ENPAPI

Monday, February 08, 2016
Visitatori 1672906
cerca nel sito
 >>
Eventi Minimize
News Minimize
GRADUATORIE INTERVENTI ASSISTENZIALI 2015

Si comunica che le graduatorie relative agli interventi assistenziali 2015 sono state pubblicate nella sezione del sito "Trasparenza amministrativa/Graduatorie Bandi Assistenziali".

 
BOLLETTINI M.AV. 2016

I bollettini M.Av. 2015 sono disponibili in formato .pdf nella sezione “Bollettini M.Av” del Cassetto Previdenziale, attivato all’interno dell’Area Riservata.
Si ricorda, al riguardo, che le date di scadenza bimestrali (10 febbraio, 11 aprile, 10 giugno, 10 agosto, 10 ottobre) sono puramente indicative e, pertanto, ove non rispettate, non comporteranno l’applicazione di sanzioni e/o interessi.

 
PROROGA SCADENZA SALDO 2014 AL 17.12.2015

Per venire incontro alle richieste degli iscritti - visti i disagi riscontrati nell’accesso all’Area Riservata - si comunica che la scadenza del versamento del contributo dovuto a saldo per l'anno 2014 è stata prorogata al 17 dicembre 2015.

 
BOLLETTINI M.AV 2015 - SALDO 2014

I bollettini M.Av. per il versamento a saldo della contribuzione dovuta ANNO 2014, sono disponibili in formato .pdf nella sezione “Bollettini M.Av.” del Cassetto Previdenziale, attivato all’interno dell’Area Riservata. Si ricorda la scadenza del 10/12/2015 per il pagamento dell’importo dovuto. Eventuali difficoltà di visualizzazione potrebbero essere dovute al browser utilizzato (internet explorer, mozilla firefox, google chrome, safari, ecc); in ogni browser deve essere disabilitato il blocco pop-up.
Si ricorda che è attivo il numero verde della Banca Popolare di Sondrio 800.248.464 al quale eventualmente richiedere l’emissione del duplicato del bollettino.
 

 
RATEIZZAZIONE SALDO 2014

L’Assicurato che si trovi in condizioni di disagio economico e non riesca a far fronte al pagamento della contribuzione dovuta a saldo in un’unica soluzione, può richiedere entro il 31/01/2016 la dilazione del pagamento in massimo 6 rate mensili, con prima scadenza 10 marzo 2016; il tasso di dilazione applicato è lo stesso previsto per la rateizzazione della contribuzione dovuta per gli anni pregressi. Requisito necessario è la regolarità dichiarativa e contributiva nel biennio antecedente l’anno per il quale si effettua la richiesta. Per ulteriori informazioni visitare la sezione“Contributi/ Rateizzazione/ Rateizzazione della contribuzione dovuta a saldo”. 

BOLLETTINI M.AV. 2015 - SALDO 2014

I bollettini M.Av. per il versamento a saldo della contribuzione dovuta ANNO 2014, sono disponibili in formato .pdf nella sezione “Bollettini M.Av.” del Cassetto Previdenziale, attivato all’interno dell’Area Riservata.
Si ricorda la scadenza del 10/12/2015 per il pagamento dell’importo dovuto.
 

 
ATTESTAZIONE DEI VERSAMENTI 2014

L’attestazione dei versamenti effettuati nell’anno 2014 è disponibile nella sezione "Certificazioni/Attestazione versamenti/anno 2014" della Nuova Area Riservata Iscritti. I contributi previdenziali ed assistenziali obbligatori costituiscono oneri deducibili dal reddito complessivo (D.P.R. n. 917 del 22 dicembre 1986, art. 10). La certificazione è rilasciata a tutti gli Iscritti contribuenti nell’anno 2014, attivi e non attivi, che hanno eseguito pagamenti nel corso di tale annualità; oltre ai versamenti direttamente effettuati dall’Assicurato, la certificazione indica eventuali importi trattenuti da somme erogate dall’Ente a titolo di intervento assistenziale o di prestazione previdenziale ovvero importi oggetto di delibera di rimborso. Quanto certificato è stato versato durante l’anno 2014, ma può riferirsi ad annualità diverse.
 

 
BOLLETTINI M.AV. 2015

È in corso da parte dell’Istituto Cassiere il caricamento dei bollettini M.Av. per l’acconto della contribuzione dell’anno 2015.
Si rammenta che la scadenza del 10 febbraio è indicativa ed il versamento può essere effettuato anche successivamente, senza alcuna applicazione di interessi e sanzioni.
L’unico termine perentorio per il versamento è quello del 10 dicembre per il versamento del saldo.
 

 
BOLLETTINI M.AV. 2015

I bollettini M.Av. 2015 sono disponibili in formato .pdf nelle sezioni “Pagamenti e Banca” del Cassetto Previdenziale, attivato all’interno dell’Area Riservata.
Si ricorda, al riguardo, che le date di scadenza bimestrali (10 febbraio, 10 aprile, 10 giugno, 10 agosto, 12 ottobre) sono puramente indicative e, pertanto, ove non rispettate, non comporteranno l’applicazione di sanzioni e/o interessi.
 

 
PROROGA SCADENZA SALDO 2013 AL 31.12.2014

Per venire incontro alle richieste degli Iscritti - visti i possibili disagi creati dall'attivazione del nuovo Cassetto previdenziale - si comunica che la scadenza del versamento del contributo dovuto a saldo per l'anno 2013 è stata prorogata al 31 dicembre 2014. 

RATEIZZAZIONE DELLA CONTRIBUZIONE DOVUTA A SALDO PER L'ANNO 2013

L’Assicurato che si trovi in condizioni di disagio economico e non riesca a far fronte al pagamento della contribuzione dovuta a saldo in un’unica soluzione, può richiedere entro il 31/01/2015 la dilazione del pagamento in massimo 6 rate mensili, con prima scadenza 10 marzo 2015; il tasso di dilazione applicato è lo stesso previsto per la rateizzazione della contribuzione dovuta per gli anni pregressi. Requisito necessario è la regolarità dichiarativa e contributiva nel biennio antecedente l’anno per il quale si effettua la richiesta. Per ulteriori informazioni visitare la sezione “Contributi/ Rateizzazione/ Rateizzazione della contribuzione dovuta a saldo”.

 
VERSAMENTO DELLA CONTRIBUZIONE A SALDO PER L’ANNO 2013 – PROROGA DELLA SCADENZA

La scadenza del versamento contributivo a conguaglio per l’anno 2013 è stata prorogata al 22 dicembre p.v.
Il bollettino M.Av. per il pagamento, emesso in collaborazione con la Banca Popolare di Sondrio, sarà a breve disponibile in formato .pdf nell’Area Riservata agli Iscritti.
 

MODELLO UNI/2014

Si ricorda che il termine per la comunicazione dei dati reddituali del 2013 è scaduto il 10 settembre 2014. I Servizi sono in fase di acquisizione delle dichiarazioni presentate. L’estratto conto individuale sarà aggiornato solo a seguito del completamento delle operazioni di acquisizione dei dati. La sanzione attualmente indicata in estratto conto per l’anno 2013 non è dovuta qualora l’adempimento sia avvenuto entro il termine stabilito. Nel caso di omissione, si invita a provvedere quanto prima alla comunicazione attraverso il Modello UNI/2014, disponibile nella sezione Dichiarazione redditi/Presentazione Modello UNI/2014.
Si rammenta che il tardivo adempimento degli obblighi dichiarativi e/o contributivi, comporta l’applicazione del regime sanzionatorio ordinario previsto dal vigente Regolamento di Previdenza.
Si precisa che, qualora il Modello sia stato regolarmente trasmesso entro la data di scadenza (10 settembre 2014), non sarà applicata alcuna sanzione.
 

 
PIANO VERSAMENTI 2013/2014

Si informa che i pagamenti effettuati relativamente al piano versamenti 2013/2014 sono presenti nella sezione "Versamenti". L'estratto conto individuale sarà aggiornato dopo l'ultima scadenza del piano fissata al 10 ottobre 2014. 

MODELLO UNI/2014 dichiarazione telematica del reddito prof. e del vol. d'affari prodotti nel 2013

È attiva la funzione per comunicare telematicamente i dati reddituali relativi all’anno 2013 ed i presunti del 2014, accedendo alla sezione Modello UNI/2014 e Reddito presunto 2014 dell’Area Riservata agli iscritti.
Si ricorda che, in caso di smarrimento, è possibile richiedere il recupero della password attraverso l’apposita sezione “Hai dimenticato la password?”, presente nel riquadro di accesso all’area riservata.


 

 
LA LIBERA PROFESSIONE INFERMIERISTICA: UNA SCELTA MOTIVATA O UN DOVERE DETTATO DALLE CIRCOSTANZE?

Due ricercatori hanno avviato un progetto di ricerca di tipo qualitativo, della durata di 6 mesi, per analizzare la motivazione che spinge un infermiere ad intraprendere la libera profesione. Si chiede, pertanto, di dedicare qualche minuto alla compilazione di un breve questionario cliccando qui.

 
GIORNATA NAZIONALE DELLA PREVIDENZA 2014

Servizio di CLASS relativo al Convegno tenutosi da ENPAPI, EPPI, EPAP, ENPAB, ENPAP durante la manifestazione a Milano - clicca qui.

 

 
Campus BIOMEDICO di Roma - Servizio Formazione Post Lauream
Redditi occasionali-Gestione Separata ENPAPI

Nell’ambito delle attività connesse all’avvio delle Gestione Separata ENPAPI, è emersa una serie di quesiti in merito alla corretta applicazione delle norme regolamentari vigenti, nonché alla corretta interpretazione di alcune di esse.

continua...

 
Home
ENPAPICOMUNICA: il portale della comunicazione Minimize
IN EVIDENZA Minimize

BOLLETTINI M.AV. - CHIARIMENTI

giovedì 04 febbraio 2016

di Fabio Fioretto

In seguito alle numerose segnalazioni relative ai bollettini M.Av. 2016, forniamo alcuni doverosi chiarimenti.
Gli acconti riguardano l’anticipo del saldo 2015 ed i minimi del 2016. In caso di esonero e/o agevolazioni contributive intervenute dopo l’emissione, consigliamo di effettuare comunque il versamento, dal momento che l’importo sarà recuperato in sede di conguaglio ovvero chiesto a rimborso.
Ricordiamo, ad ogni modo, che le scadenze per il pagamento in forma rateale sono puramente indicative. In caso di omesso o parziale versamento, non sarà, pertanto, applicato il regime sanzionatorio previsto dalle vigenti norme regolamentari (artt. 10 e 11).
È comunque possibile attendere la determinazione del saldo e versare l’intero importo dovuto alla scadenza del conguaglio contributivo.
Di seguito, si riporta la tabella riepilogativa delle scadenze contributive:

  tipologia scadenza valevole ai fini sanzionatori
10 febbraio 2016 acconto NO
11 aprile 2016 acconto NO
10 giugno 2016 acconto NO
10 agosto 2016 acconto NO
10 ottobre 2016 acconto NO
10 dicembre 2016 conguaglio SI

 

IN EVIDENZA Minimize

SCHIAVON: "NESSUN PROBLEMA DI SOSTENIBILITA',

DI ADEGUATEZZA FORSE"

mercoledì 27 gennaio 2016

di Paola Venanzi - Ufficio Stampa ADEPP

Sostenibilità ed adeguatezza, sono i temi che verranno trattati domani mattina nel Convegno organizzato da ENPAPI. Ma se sulla prima il Presidente Schiavon non individua un problema perché “ per noi Casse della 103 in particolare non l’abbiamo nel senso che siamo sempre sostenibili” sul fronte adeguatezza
“Da almeno vent’anni chiediamo di poter assegnare ai montanti degli iscritti dei plus valori provenienti dai buoni risultati degli investimenti – sostiene Mario Schiavon – e che noi, invece, dovremmo accantonare inutilmente in un fondo di riserva. Questo credo non sia corretto ed infatti l’obiettivo del Convegno è proprio quello di accendere un dibattito all’interno delle Casse del 103, all’interno di tutte le Casse visto che molte hanno scelto il contributivo, accogliendo eventuali suggerimenti da porre al legislatore per poter migliorare il Sistema previdenziale. Dal ‘96 non c’è stata alcuna modifica se non la legge Lo Presti che prevede di aumentare il contributo integrativo da assegnare o al montante dell’iscritto oppure alla assistenza”.
Nella proposta di legge sulla responsabilità professionale del personale sanitario in un articolo si prevede che venga istituito un organismo di prevenzione del rischio sanitario sia nelle strutture pubbliche sia in quelle private. Cosa ne pensa?
“Ritengo che le strutture pubbliche abbiano tutte le caratteristiche per garantire questa sicurezza. Sui privati dipende ma credo che quando il Governo va ad accreditare il privato certamente la sicurezza deve essere uno dei parametri che va salvaguardata a tutela di un mandato costituzionale che è il diritto alla tutela dei cittadini”.
Tessera professionale, la vostra categoria fa da apripista
“Noi siamo molto numerosi, siamo molto affezionati alla nostra professione in questo momento siamo molto europei nel senso che siamo molto richiesti, i più richiesti dai Paesi europei perché si ritiene che la formazione italiana sia tra le migliori. Io credo che aderiranno gran parte dei 400mila iscritti ai Collegi italiani”.
Come è cambiata la platea degli iscritti in questi anni?
“Una volta erano tutti dipendenti pubblici oggi sono molti liberi professionisti. Noi come Ente della libera professione infermieristica siamo contenti che questa assuma anche una connotazione diversa da quella esclusiva della dipendenza. La rappresentazione di una professione con la P maiuscola viene ridondata maggiormente quando viene svolta in termini autonomi”.
Tra poche ore il Consiglio dei Ministri licenzierà il testo del collegato alla Legge di Stabilità, quello che viene comunemente chiamato il Jobs Act del lavoro autonomo. Nel testo si punta molto sulla formazione, fino a pensare di dedurne i costi fino a 10mila euro l’anno. Quanto è importante nel vostro settore la formazione continua?
“Molto, perché lei sa che abbiamo come obbligo la formazione ECM (Educazione continua in medicina) e il libero professionista ha sempre lamentato che, mentre la formazione ECM viene garantita ai dipendenti pubblici e gratuitamente, il privato se la deve pagare. Infatti, da anni la Cassa che io presiedo si è occupata molto della formazione dei liberi professionisti, dando soprattutto informazione sul fronte previdenziale ed assistenziale ma senza sottrarsi ad un dibattito che riguardava anche l’esercizio della professione stessa. Ed infatti è cambiata anche la comunicazione della nostra Cassa che si è evoluta usando anche strumenti nuovi per dare servizi in più agli iscritti”.
Ricordiamo che il Convegno dal titolo “Casse professionali: tasso di rendimento sul debito pensionistico e meccanismi automatici di equilibrio” si terrà presso la Sala del Consiglio della Cassa di Previdenza degli Infermieri, dalle ore 10.
Sulle possibili soluzioni si interrogherà la vasta platea dei relatori: dal Direttore Generale per le Politiche previdenziali e assicurative del Ministero del Lavoro, Concetta Ferrari, al Sottosegretario di Stato al Ministero dell’Economia e delle Finanze, Pier Paolo Baretta, dal Professore Ordinario di Tecnica attuariale dell’Università La Sapienza di Roma, Massimo Angrisani al Presidente dell’AdEPP, Alberto Oliveti. Da sottolineare, inoltre, l’intervento di Junichi Sakamoto, Chief Adviser to pension managment research Group – Nomura Research Institute.

NUOVA AREA RISERVATA: IL "CASSETTO PREVIDENZIALE" Minimize

DAL 15 DICEMBRE

E' ATTIVA LA NUOVA AREA RISERVATA PER GLI ISCRITTI 

DENOMINATA "CASSETTO PREVIDENZIALE"

 

PER ACCEDERE CLICCA QUI

Per l'accesso è necessario inserire il proprio Codice Fiscale ed i codici  richiesti contenuti sul retro della CARD SERVIZI ENPAPI

 

Istruzioni per l'utilizzo

Si ricorda che la spedizione delle CARD SERVIZI ENPAPI è tuttora in corso. Qualora alla data del 15 dicembre 2014 non fosse ancora pervenuta presso il proprio domicilio, è possibile richiederla in formato elettronico attraverso il seguente modulo:

Domanda per la richiesta di invio in formato elettronico della CARD SERVIZI ENPAPI

Auspico che tale iniziativa trovi il favore ed il consenso della platea degli Assicurati in quanto il risparmio economico che deriverà dal nuovo sistema potrà essere utilizzato per promuovere ulteriori interventi in favore degli Iscritti.

Il Presidente MARIO SCHIAVON

CONTACT CENTER Minimize

CONTACT CENTER ENPAPI 

Chiamando il numero

800 070 070

e digitando il numero di matricola sarà possibile accedere ad un servizio interamente rinnovato

Archivio articoli pubblicati Minimize
Area Riservata Iscritti Minimize

VIDEO PROMO Minimize

Co.Co.Co e Committenti Minimize

Newsletter Minimize
Posta Certificata Minimize

 PEC

 

Posta Elettronica Certificata
ENPAPI Gratuita

Richiedi Login
ANSA Professioni Minimize

Area Organi e Collegi Minimize


Guida accesso collegi
Forgot Password ?

Rapp. Professionali Minimize
Enti di Previdenza Minimize
Convenzione assicurativa Minimize

 

Previdenza Complementare Minimize
Assistenza Sanitaria Minimize
Associazioni Infermieristiche Minimize
Iniziative da parte di iscritti Minimize
Convenzione Minimize

ENPAPI, Via Alessandro Farnese, 3 - 00192 - ROMA | Numero verde: 800.070.070 | Fax: 06/3670.4490 | email: info@pec.enpapi.it
Condizioni di utilizzo -Informativa privacy - Sito realizzato da GOSPAService
);