TRATTAMENTO ECONOMICO SPECIALE

FATTISPECIE OGGETTO DI TUTELA

Il Consiglio di Amministrazione delibera, nei limiti dei fondi disponibili anno per anno, l’erogazione di trattamenti economici speciali.

L’ACCERTAMENTO

L’attribuzione del beneficio (non rinnovo) avviene con delibera del Consiglio di Amministrazione, senza necessità di domanda da parte dell’interessato, con decorrenza dal primo giorno del mese successivo alla delibera stessa e per i 12 mesi seguenti.

BENEFICIARI

Possono beneficiare del sussidio e avere diritto al rinnovo:

a) gli orfani titolari di pensione ai superstiti, indiretta o di reversibilità e titolari di pensione di inabilità ENPAPI

b) gli orfani titolari di pensione ai superstiti, indiretta o di reversibilità  e titolari di pensione di inabilità in cumulo con almeno 5 anni di contribuzione effettivamente versata in ENPAPI.

MISURA DELLA PRESTAZIONE

Il trattamento economico speciale assicura, unitamente alle prestazioni previdenziali percepite da Enti pubblici e privati, una erogazione complessiva non superiore ad € 1.000,00 lordi su base mensile, per 12 mesi.

L’eventuale rinnovo del beneficio potrà avvenire su delibera del Consiglio di Amministrazione e dietro presentazione di apposita domanda.

Eventuali variazioni degli importi a titolo di prestazione previdenziale, percepiti da Enti pubblici e privati, nel periodo di erogazione del beneficio assistenziale, comporteranno il ricalcolo del trattamento economico speciale per il periodo di competenza deliberato dal Consiglio di Amministrazione dell’Ente.

Il sussidio mensile, in presenza di più beneficiari nel medesimo nucleo familiare, non può superare un importo pari ad € 2.000,00.

CAUSE DI ESCLUSIONE

Saranno esclusi dal rinnovo del trattamento assistenziale i beneficiari con modello ISEE del nucleo familiare, riferito all’ultimo anno fiscale disponibile, superiore ad € 9.360,00.

Il trattamento economico speciale non è cumulabile, nello stesso anno solare, con gli interventi assistenziali disciplinati dal Bando, ad eccezione del contributo per spese funebri e delle borse di studio.

DOMANDA DI RINNOVO DEL TRATTAMENTO E DOCUMENTAZIONE

Alla domanda di rinnovo del trattamento, disponibile alla sezione MODULISTICA del sito e da inviare tramite PEC all’indirizzo info@pec.enpapi.it – si deve allegare:

– modello ISEE, completo di ogni sua pagina, del nucleo familiare del richiedente riferito all’ultimo anno fiscale disponibile

– copia del documento d’identità del beneficiario

– attestazione importo prestazione previdenziale percepita da altro Ente pubblico o privato (ultima certificazione disponibile e cedolino pensione) o autocertificazione unica prestazione percepita ENPAPI

La domanda deve essere sottoscritta dall’esercente la potestà, dal tutore o curatore nel caso di minori.