SUSSIDIO PER ISCRITTI CON FAMILIARI A CARICO PORTATORI DI HANDICAP O MALATTIE INVALIDANTI

FATTISPECIE OGGETTO DI TUTELA

Il Consiglio di Amministrazione delibera, nei limiti dei fondi disponibili anno per anno, l’erogazione di contributi a copertura delle spese effettivamente sostenute per figli a carico portatori di handicap o malattie invalidanti.

Per spesa effettivamente sostenuta si intende quella al netto di contributi e/o rimborsi ottenuti da altri enti pubblici o entità private. Tra le spese sono ricompresi i soli veicoli adattati in modo stabile al trasporto di persone con disabilità.

Il contributo può essere erogato per importi di spesa sostenuti nel periodo compreso tra il 1° gennaio 2021 ed il 31 dicembre 2021.

La richiesta del contributo può essere presentata da un componente del nucleo familiare, come risultante dallo stato di famiglia.

L’ACCERTAMENTO

Il Consiglio di Amministrazione esamina la domanda e si determina sulla base della sola documentazione allegata.

L’attribuzione del beneficio avviene con delibera del Consiglio di Amministrazione.

BENEFICIARI

Possono beneficiare del contributo gli iscritti contribuenti, che svolgano esclusivamente attività libero professionale, con a carico figli portatori di handicap o malattie invalidanti.

MISURA DELLA PRESTAZIONE

Il sussidio è determinato in misura percentuale pari al 50% delle spese sostenute per un importo massimo, nell’anno, non superiore a € 6.000,00, compresi gli eventuali benefici economici acquisiti dai Bandi precedenti.

La prestazione assistenziale è erogabile una sola volta in relazione alla medesima voce di spesa, ad eccezione delle spese sanitarie.

CAUSE DI ESCLUSIONE

È causa di esclusione dal sussidio non aver maturato almeno due anni di anzianità contributiva alla data di presentazione della domanda.

Il sussidio non è cumulabile, nello stesso anno solare, con gli interventi assistenziali disciplinati dal Bando, ad eccezione del contributo per spese funebri.

INVIO DELLA DOMANDA

La domanda deve essere inviata – tramite raccomandata A/R o mail all’indirizzo info@pec.enpapi.it o compilando direttamente il form online all’interno dell’area riservata, sezione “PRATICHE/ASSISTENZA GESTIONE PRINCIPALE” –  all’Ente entro e non oltre il 31/12/2021.

Alla domanda devono allegarsi i seguenti documenti:

– copia del documento di identità

– copia del verbale della Commissione ASL attestante lo stato di invalidità

– attestazione delle spese sostenute intestate al richiedente

– modello ISEE, completo di ogni sua pagina, del nucleo familiare del richiedente, riferito all’anno precedente la presentazione della domanda o riferito all’ultimo anno fiscale disponibile.