LA CONTRIBUZIONE DOVUTA A SALDO 2020

A seguito della corretta trasmissione del Modello UNI/2021 è stata definita la contribuzione dovuta a saldo 2020.

La richiesta di pagamento non è stata notificata agli iscritti che:

– hanno svolto esclusivamente attività di collaborazione nell’anno 2020 (ossia, gli iscritti alla Gestione Separata ENPAPI)

– sono già in regola con il pagamento 2020, interamente coperto dalla contribuzione anticipata nell’anno (nell’estratto conto disponibile nell’area riservata verificare che per l’anno 2020 la colonna “Contribuzione non versata” sia pari a zero)

– hanno omesso la comunicazione reddituale 2020 impedendo la quantificazione del dovuto annuale (nell’estratto conto disponibile nell’area riservata verificare che accanto all’anno 2020 sia riportata la dicitura “Redditi non comunicati”)

PAGAMENTO, RATEIZZAZIONE E SCADENZA SALDO 2020

La scadenza del saldo 2020 è fissata al 10 dicembre 2021.

Le modalità di versamento del saldo sono:

1. Versamento in un’unica soluzione entro il 10 dicembre 2021, emettendo il bollettino PagoPA nella sezione CONTRIBUTI E PAGAMENTI/PAGAMENTO dell’Area Riservata

oppure

2. Rateizzazione ordinaria, prevista dall’art. 12 del Regolamento di Previdenza ENPAPI, sino a  72 rate.

La rateizzazione può essere concessa solo per importi superiori ad euro 1.000.

Non verranno applicate sanzioni e interessi di mora in caso di invio della domanda di rateizzazione entro il 10 dicembre 2021, altresì, in caso di invio della domanda dopo tale data, verrà applicato il regime sanzionatorio vigente (entro 90 giorni: interessi di mora 0,60% per ogni mese o frazione di mese; oltre 90 giorni: interessi di mora 0,60% per ogni mese o frazione di mese e sanzione del 10% dell’importo dovuto).

A seguito della presentazione della domanda di rateizzazione, l’ufficio provvederà a svolgere la relativa istruttoria ed a sottoporre l’istanza al Consiglio di Amministrazione per la deliberazione. Il provvedimento di rateizzazione sarà trasmesso nella sezione “COMUNICAZIONI” dell’Area Riservata, unitamente al piano di rientro ed al modulo di accettazione piano che l’iscritto avrà cura di trasmettere tempestivamente all’Ente.

MODULO DI RICHIESTA RATEIZZAZIONE ORDINARIA da inviare a info@pec.enpapi.it

“STATI GENERALI DELLA PREVIDENZA DEI LIBERI PROFESSIONISTI” – 22 OTTOBRE 2021

L’ADEPP – Associazione degli Enti di Previdenza Privati ha organizzato un grande evento, dal titolo “Stati Generali della Previdenza dei Liberi Professionisti”, che si svolgerà il prossimo 22 ottobre, dalle ore 09.00 alle ore 18.00 in diretta streaming.

L’iniziativa coinvolgerà tutte le Casse di Previdenza Private – tra cui ENPAPI – e rappresenterà un momento di incontro e dialogo con interlocutori di prestigio, quali membri del Governo, figure di spicco del mondo dell’economia e della ricerca.

PROGRAMMA

SEGUI LA DIRETTA STREAMING

AVVISO – CRITICITÀ ACCESSO SPID

Si avvisano gli iscritti che tutti i Provider sono attivi, ad eccezione del Provider Namirial, con il quale – per cause tecniche non dipendenti dall’Ente – si verifica ancora una mancata finalizzazione dell’accesso all’area riservata.

Consapevole delle attuali difficoltà tecniche, l’Ente – già attivatosi ripetutamente con i soggetti competenti per la risoluzione dell’inconveniente – sta valutando azioni mirate per non far gravare ulteriormente, sui fruitori del servizio Namirial, tali disservizi.

Con l’occasione si precisa che eventuali errori temporanei riscontrati nell’utilizzo dei sistemi di fornitura del servizio SPID non sono attribuibili al sistema informativo dell’Ente e, in tal caso, è necessario rivolgersi direttamente agli stessi Provider.

Si ringrazia per la collaborazione.

SPID_faq_contatti

ACCESSO AREA RISERVATA: LA CARD VA IN PENSIONE!

Dal 1° ottobre la CARD per accedere all’Area Riservata sarà completamente sostituita dallo SPID: un sistema di accesso unico, sicuro e veloce ai servizi pubblici e privati, che garantisce tutela della privacy e dei dati sensibili.

L’Ente non emetterà più, quindi, alcuna Card, né come duplicato né come nuova emissione per i nuovi iscritti, i quali potranno accedere alla propria area sin da subito, senza doverne attendere l’invio telematico e senza la ricezione del codice di primo accesso.

Già da lunedì 6 settembre, infatti, è iniziata la sperimentazione per mettere a punto la nuova modalità di accesso tramite SPID.

Questa prima fase di “rodaggio” è necessaria per adattare il sistema e per assicurare che tutti i Provider, fornitori di SPID, interagiscano in modo ottimale con il sistema informativo dell’Ente.

Al momento, infatti, i Provider sono attivi ma in fase di perfezionamento. Eventuali errori indicati dal sistema o una mancata finalizzazione dell’accesso sono da considerarsi come una naturale fase di assestamento.

Si coglie l’occasione per rammentare l’importanza di una costante consultazione dell’Area Riservata, poiché – oltre agli aggiornamenti riguardanti la posizione contributiva – sono presenti all’interno tutte le Comunicazioni inviate dall’Ente e tutti i servizi riservati agli iscritti.

Compensi del Collegio dei Sindaci

I compensi dei componenti il Collegio dei Sindaci sono stati determinati dal Consiglio di Indirizzo Generale (giusta delibera CIG n. 13/20 del 5 agosto 2020) come segue:

1) per il Presidente del Collegio dei Sindaci, un emolumento complessivo annuo di euro 18.000,00, a titolo d’ indennità di carica;

2) per i Sindaci effettivi, un emolumento complessivo annuo di  euro 12.800,00, a titolo d’indennità di carica;

3) un gettone giornaliero di presenza a ciascun componente per la partecipazione alle sedute del Collegio, pari a euro 320,00, ovvero pari ad euro 160,00  per la partecipazione in videoconferenza;

4) un gettone di presenza pari a euro 320,00 ovvero pari ad euro 160,00 per la partecipazione in videoconferenza, sarà corrisposto ai Sindaci che assistono alle sedute del Consiglio di Indirizzo Generale e del Consiglio di Amministrazione;

5) un gettone di presenza pari a euro 320,00  per ogni giorno d’impegno in sede per lo svolgimento, delle verifiche contabili previste dalle norme di legge e statutarie;

6) nel caso di più impegni istituzionali nell’arco della stessa giornata, i gettoni non saranno cumulabili.

Il Consiglio di Amministrazione ha adottato un’apposita procedura per l’erogazione delle indennità e dei gettoni e per il rimborso delle spese di vitto, alloggio e trasporto, con i relativi massimali.

ANALISI DEI DEBITI CONTRIBUTIVI NEI CONFRONTI DELL’ENTE

Gli obblighi stabiliti dalle regolamentazioni vigenti in tema di adempimenti contributivi e dichiarativi discendono dalla natura stessa dell’Ente, quale fondazione che esercita la funzione di tutela previdenziale e assistenziale, al fine di assolvere in favore dei Professionisti Infermieri i diritti sanciti dall’articolo 38 della Costituzione.

È importante, quindi, richiamare il concetto di “risparmio previdenziale” che ENPAPI garantisce e fornisce ai propri iscritti, permettendo loro di accantonare contributi durante il proprio percorso professionale al fine di ottenere, al termine della vita lavorativa una prestazione che sia direttamente proporzionale all’entità dei versamenti effettuati.

La contribuzione obbligatoria, pertanto, non deve essere associata ad una forma di “tassazione” sui guadagni, bensì a un vero e proprio finanziamento del futuro trattamento pensionistico che deve essere ottemperato nelle modalità e nei termini previsti dal Regolamento di Previdenza, soprattutto considerando che ENPAPI, come gli altri Enti istituiti ai sensi del D.Lgs. 103/96, eroga pensioni calcolate con il sistema di calcolo di tipo “contributivo”.

Sulla base di queste premesse, in caso di inadempienza degli obblighi contributivi e dichiarativi, la costante attività di recupero dei crediti contributivi portata avanti dall’Ente, deve essere intesa come un’azione finalizzata a ricostruire la regolarità della posizione previdenziale nell’interesse del Professionista stesso.

È proprio nell’interesse degli iscritti evitare l’accumulo di debiti per annualità pregresse, mediante una pronta regolarizzazione degli inadempimenti.

Nell’ambito di un’analisi effettuata dall’Ente sull’ammontare dei crediti verso gli iscritti, contribuenti e non contribuenti, dall’anno 1996 all’anno 2018, è emerso che la regione più interessata da debiti contributivi è la Lombardia.

Si riportano alcuni grafici a supporto.

PERCENTUALE DEL DEBITO CONTRIBUTIVO SUDDIVISO PER REGIONI

IMPORTO MEDIO DEL DEBITO CONTRIBUTIVO SUDDIVISO PER REGIONI

COPERTURA CONTRIBUTIVA SUDDIVISA PER REGIONI: PERCENTUALE TRA RISCOSSO E ACCERTATO

REGOLARITÀ DICHIARATIVA SUDDIVISA PER REGIONI: PERCENTUALE TRA DICHIARANTI E CONTRIBUENTI

ETÀ MEDIA DELL’ISCRITTO AVENTE UN DEBITO CONTRIBUTIVO SUDDIVISO PER REGIONI

Il versamento della contribuzione, al di là dell’obbligo normativo, è, pertanto, una forma di “risparmio” che ha una ben precisa finalità e va considerato come un’opportunità per garantire, sia nel diritto sia nella misura, la propria pensione futura.

Considerata, inoltre, la finalità dell’Ente, la posizione regolare consente anche l’accesso alle prestazioni assistenziali, che affiancano quelle previdenziali, nell’ottica di costituire un sistema di protezione sociale integrato, che si ponga al fianco degli iscritti anche in momenti di particolare bisogno.

BILANCIO 1° ANNO DI MANDATO DEI NUOVI ORGANI COLLEGIALI

Organi e gestione dell’Ente, Trasparenza, Servizi agli iscritti, Assistenza, Previdenza, Riforme e molto altro.

Guarda il video!

RICERCA PERSONALE AMMINISTRATIVO

ENPAPI intende raccogliere la disponibilità all’assunzione di personale amministrativo a tempo determinato per sostituzione maternità.

Le risorse dovranno svolgere attività di natura amministrativa in materia di contribuzione e di trattamenti previdenziali ed assistenziali.

Si richiedono i seguenti requisiti:

· diploma di scuola superiore o, preferibilmente, laurea triennale o specialistica nel settore giuridico/economico

· conoscenza del pacchetto Microsoft Office

· pregressa esperienza lavorativa presso Enti di Previdenza pubblici e privati

Descrizione offerta

• sede di lavoro: ROMA

• orario di lavoro: full time – 5 giorni (36 ore settimanali)

• inquadramento: livello retributivo B3 ai sensi del Contratto Collettivo Nazionale per il personale non dirigente degli Enti Previdenziali Privati

Si invita a trasmette la propria candidatura, unitamente ad un curriculum vitae aggiornato e completo di autorizzazione al trattamento dati, entro il 13/06/2021 all’indirizzo PEC risorseumane@pec.enpapi.it

Il presente annuncio non impegna l’Ente all’assunzione.

Deliberazioni del Consiglio di Indirizzo Generale – ANNO 2021

Riunione CIG del 26 febbraio 2021