Compensi del Collegio dei Sindaci

I compensi dei componenti il Collegio dei Sindaci sono stati determinati dal Consiglio di Indirizzo Generale (giusta delibera CIG n. 13/20 del 5 agosto 2020) come segue:

1) per il Presidente del Collegio dei Sindaci, un emolumento complessivo annuo di euro 18.000,00, a titolo d’ indennità di carica;

2) per i Sindaci effettivi, un emolumento complessivo annuo di  euro 12.800,00, a titolo d’indennità di carica;

3) un gettone giornaliero di presenza a ciascun componente per la partecipazione alle sedute del Collegio, pari a euro 320,00, ovvero pari ad euro 160,00  per la partecipazione in videoconferenza;

4) un gettone di presenza pari a euro 320,00 ovvero pari ad euro 160,00 per la partecipazione in videoconferenza, sarà corrisposto ai Sindaci che assistono alle sedute del Consiglio di Indirizzo Generale e del Consiglio di Amministrazione;

5) un gettone di presenza pari a euro 320,00  per ogni giorno d’impegno in sede per lo svolgimento, delle verifiche contabili previste dalle norme di legge e statutarie;

6) nel caso di più impegni istituzionali nell’arco della stessa giornata, i gettoni non saranno cumulabili.

Il Consiglio di Amministrazione ha adottato un’apposita procedura per l’erogazione delle indennità e dei gettoni e per il rimborso delle spese di vitto, alloggio e trasporto, con i relativi massimali.

RICERCA PERSONALE AMMINISTRATIVO

ENPAPI intende raccogliere la disponibilità all’assunzione di personale amministrativo a tempo determinato per sostituzione maternità.

Le risorse dovranno svolgere attività di natura amministrativa in materia di contribuzione e di trattamenti previdenziali ed assistenziali.

Si richiedono i seguenti requisiti:

· diploma di scuola superiore o, preferibilmente, laurea triennale o specialistica nel settore giuridico/economico

· conoscenza del pacchetto Microsoft Office

· pregressa esperienza lavorativa presso Enti di Previdenza pubblici e privati

Descrizione offerta

• sede di lavoro: ROMA

• orario di lavoro: full time – 5 giorni (36 ore settimanali)

• inquadramento: livello retributivo B3 ai sensi del Contratto Collettivo Nazionale per il personale non dirigente degli Enti Previdenziali Privati

Si invita a trasmette la propria candidatura, unitamente ad un curriculum vitae aggiornato e completo di autorizzazione al trattamento dati, entro il 13/06/2021 all’indirizzo PEC risorseumane@pec.enpapi.it

Il presente annuncio non impegna l’Ente all’assunzione.

Deliberazioni del Consiglio di Indirizzo Generale – ANNO 2021

Riunione CIG del 26 febbraio 2021

BORSE DI STUDIO

FATTISPECIE OGGETTO DI TUTELA

Il Consiglio di Amministrazione delibera, nei limiti dei fondi disponibili anno per anno, l’erogazione di borse di studio riservate:

1.    agli iscritti che abbiano conseguito la Laurea Magistrale in Scienze Infermieristiche nel periodo compreso tra il 1° gennaio 2020 ed il 31 dicembre 2020

2.    agli iscritti che abbiano conseguito un Master, di I o II livello in Infermieristica, presso una struttura Universitaria, nel periodo compreso tra il 1° gennaio 2020 ed il 31 dicembre 2020

3.    ai figli di iscritti o pensionati con trattamento a carico di ENPAPI che abbiano conseguito il Diploma di Maturità o la Laurea, Triennale o Magistrale nel periodo compreso tra il 1° gennaio 2020 ed il 31 dicembre 2020.

REQUISITI

Possono partecipare:

a)    gli iscritti all’Ente non titolari di pensione a carico di ENPAPI che, alla data di presentazione della domanda, abbiano maturato almeno un anno di iscrizione all’Ente e che abbiano conseguito la Laurea Magistrale in Scienze Infermieristiche con votazione 110 e lode nel periodo compreso tra il 1° gennaio 2020 ed il 31 dicembre 2020

b)    gli iscritti all’Ente non titolari di pensione a carico di ENPAPI che, alla data di presentazione della domanda, abbiano maturato almeno un anno di iscrizione all’Ente e che abbiano conseguito un Master di I o II livello in Infermieristica nel periodo compreso tra il 1° gennaio 2020 ed il 31 dicembre 2020

c)    i figli di professionisti iscritti ad ENPAPI che, alla data di presentazione della domanda, abbiano maturato almeno un anno di iscrizione all’Ente, di titolari di pensione a carico dell’Ente ovvero aventi titolo, in caso di morte dell’iscritto o del pensionato, alla pensione indiretta o di reversibilità che abbiano conseguito nel periodo compreso tra il 1° gennaio 2020 ed il 31 dicembre 2020 il Diploma di Maturità con votazione non inferiore a 100/100 o la Laurea con votazione 110 e lode.

BORSE DI STUDIO A CONCORSO

Le borse di studio per l’anno 2021 sono così suddivise:

–        n. 5 borse di studio di € 1.500,00 per gli iscritti all’Ente che abbiano conseguito la Laurea Magistrale in Scienze Infermieristiche

–        n. 5 borse di studio di € 1.000,00 per gli iscritti all’Ente che abbiano conseguito un Master di I o II livello in Infermieristica

–        n. 5 borse di studio di € 500,00 per i figli di iscritti all’Ente o di pensionati con trattamento a carico di ENPAPI che abbiano conseguito il Diploma di Maturità

–        n. 5 borse di studio di € 1.000,00 per i figli di iscritti all’Ente o di pensionati con trattamento a carico di ENPAPI che abbiano conseguito la Laurea Triennale

–        n. 5 borse di studio di € 1.500,00 per i figli di iscritti all’Ente o di pensionati con trattamento a carico di ENPAPI che abbiano conseguito la Laurea Magistrale (II livello o ciclo unico).

CAUSE DI ESCLUSIONE

Per poter fruire del sussidio il richiedente non deve beneficiare di altre borse di studio, di assegni, premi o sussidi, in relazione al medesimo titolo.

INVIO DELLA DOMANDA

La domanda deve essere inviata all’Ente – tramite raccomandata A/R o email a info@pec.enpapi.it entro e non oltre il 30/09/2021.

Alla domanda devono allegarsi i seguenti documenti:

a)    copia di un documento di identità

b)    per il Diploma di Maturità: certificato rilasciato dalla segreteria della scuola che attesti la data e la votazione finale conseguita nell’esame di maturità

c)    per il Diploma di Laurea: certificazione universitaria che attesti la data ed il voto di laurea

d)    per il Master di I e II livello: attestazione della data e del conseguimento del Master presso un Istituto Universitario

e)    modello ISEE, completo di ogni sua pagina, del nucleo familiare del richiedente, riferito all’anno precedente la presentazione della domanda o riferito all’ultimo anno fiscale disponibile, che abbia scadenza successiva alla data di presentazione della domanda

f)     autocertificazione di non aver percepito altre borse di studio per lo stesso titolo

La domanda deve essere sottoscritta dall’esercente la potestà, dal tutore o curatore per i minori e dai diretti beneficiari se maggiorenni e capaci.

GRADUATORIA

La graduatoria delle domande di partecipazione verrà formata, distintamente per ciascuna categoria, sulla base dell’indicatore ISEE del nucleo familiare del richiedente, con preferenza al valore più basso. A parità di collocazione, costituirà titolo di precedenza l’età dell’iscritto, con preferenza al più giovane.

Le graduatorie verranno approvate dal Consiglio di Amministrazione e pubblicate sul sito web istituzionale. Comunicazione postale a domicilio verrà inviata esclusivamente ai figli dei professionisti.

Il Consiglio di Amministrazione, tenuto conto delle domande pervenute ed accolte in relazione alle disponibilità assegnate a ciascuna categoria di borse di studio, potrà stornare le disponibilità non utilizzate nell’ambito delle diverse categorie.

ASPETTI ECONOMICI E FISCALI

Le borse di studio verranno erogate, in un’unica soluzione, a mezzo bonifico bancario su conto corrente intestato al vincitore.

Le borse di studio sono assimilate ai redditi di lavoro dipendente in quanto somme corrisposte a titolo di borsa di studio o di assegno, premio o sussidio per fini di studio o di addestramento professionale, se il beneficiario non è legato da rapporti di lavoro dipendente nei confronti del soggetto erogante (Art. 50 D.P.R. 917/1986, lettera c).