ENPAPI ED ENPAP FIRMANO UN PROTOCOLLO D’INTESA – PROGETTO “VIVERE MEGLIO”

ENPAPI ed ENPAP – avendo interesse a garantire e tutelare lo sviluppo e la stabilità economica delle rispettive Casse, a contribuire alla promozione e alla valorizzazione delle professioni di cui assicurano le prestazioni previdenziali ed assistenziali, a conoscere sempre meglio le caratteristiche demografiche, economiche e professionali delle rispettive categorie e le loro potenziali evoluzioni – hanno siglato un protocollo d’intesa al fine di addivenire ad una collaborazione stabile, strategica e strutturale, finalizzata al raggiungimento di obiettivi comuni e alla promozione delle proprie platee professionali nei rispettivi campi di azione con interventi concreti, quali il sostegno ai professionisti attraverso l’organizzazione di servizi, eventi o percorsi formativi per la comunità professionale, lo studio e lo  sviluppo di percorsi formativi e di servizi sempre più adeguati alle reali esigenze.

Nell’ambito di tale collaborazione, si promuove il progetto “Vivere Meglio”, che ENPAP ha realizzato per consentire l’accesso gratuito ai trattamenti psicologici più efficaci per ansia e depressione, disturbi spesso associati alle condizioni di stress che impattano pesantemente sulla vita di persone nel pieno del loro percorso, lavorativo e familiare.

Sarà possibile fare un test online e, secondo il bisogno, si verrà orientati o a ricevere informazioni e consigli su come gestire in autonomia il problema o ad avviare una consulenza psicologica o un percorso di psicoterapia.

L’iniziativa, grazie al protocollo d’intesa, sarà rivolta in particolar modo a tutti gli infermieri e le infermiere iscritte agli OPI (non solo, quindi, iscritti ENPAPI),  che negli ultimi anni – sia per aver vissuto in prima linea la fase pandemica sia per le condizioni di lavoro stressanti – fanno registrare un aumento dei casi di disturbo da stress ed ansia.

Il servizio diventerà operativo il 1° ottobre 2022 con la presentazione del progetto e il lancio del sito www.viveremeglio.enpap.it, attraverso il quale si potrà accedere ai servizi offerti.

L’evento – al quale parteciperà attivamente anche il Presidente ENPAPI Luigi Baldini – sarà trasmesso in diretta streaming sulla pagina Facebook e sul canale Youtube di ENPAP, nonché sulla pagina Facebook dedicata al progetto.

CONGUAGLIO ANNO 2021

Da quest’anno, a seguito della presentazione del Modello UNI/2022 (comunicazione reddito netto e volume d’affari anno 2021), si determinerà la quota dovuta a conguaglio per l’anno 2021, che verrà suddivisa in 3 rate con scadenza rispettivamente il 10/10, il 10/11 e il 10/12.

Le rate (che potranno essere saldate singolarmente o tutte insieme) dovranno essere versate entro e non oltre il 10 dicembre 2022, pena l’applicazione del regime sanzionatorio ordinario previsto dal vigente Regolamento di Previdenza dell’Ente.

La nuova modalità di versamento, prevedendo già la suddivisione dell’importo totale in 3 rate, non permette la richiesta di un’ulteriore rateizzazione della somma.

Sarà possibile presentare la domanda di rateizzazione dell’intero o parziale importo (purché superiore ad euro 1000) soltanto dopo la scadenza del 10 dicembre 2022.

Consulta la sezione informativa del sito per conoscere il sistema di pagamento annuale della contribuzione.

Consulta il video illustrativo!

INDENNITÀ 200 EURO LAVORATORI AUTONOMI E PROFESSIONISTI

Il Decreto del Ministero del Lavoro di concerto con il Ministero dell’Economia e delle Finanze che definisce condizioni, regole e modalità di accesso al bonus di 200 euro previsto dal D.L. n. 50/2022, convertito con modifiche in L. n. 91/2022 per i lavoratori autonomi  è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale.

Il Decreto prevede il riconoscimento di una indennità una tantum per i lavoratori autonomi e i professionisti nel limite di spesa di 600 milioni di euro per l’anno 2022.

COS’È

Si tratta di una indennità che va ad aggiungersi a quella prevista per i lavoratori dipendenti, i pensionati e altre categorie, sempre previste dal D.L. n. 50/2022, che viene riconosciuta una tantum ai lavoratori autonomi e ai professionisti:

– iscritti all’INPS e agli enti gestori di forme obbligatorie di previdenza e assistenza di cui al D.Lgs. n. 509/1994 e al D.Lgs. n. 103/1996;

– che non abbiano percepito, sotto altro titolo e per altre motivazione, il bonus previsto dall’art. 31 (Indennità una tantum per i lavoratori dipendenti) e 32 (Indennità una tantum per pensionati e altre categorie di soggetti) del D.L. n. 50/2022;

– che nel periodo di imposta 2021 abbiano percepito un reddito complessivo non superiore a 35.000 euro.

L’indennità non costituisce reddito ai fini fiscali né ai fini della corresponsione di prestazioni previdenziali ed assistenziali ai sensi del TUIR, non è cedibile, né sequestrabile, né pignorabile ed è corrisposta a ciascun avente diritto, una sola volta.

MISURA DELL’INDENNITÀ

Euro 350 per coloro che hanno percepito nell’anno di imposta 2021 un reddito complessivo non superiore all’importo di 20.000 euro
Euro 200 per coloro che hanno percepito nell’anno di imposta 2021 un reddito complessivo compreso tra euro 20.000 e 35.000 euro

REQUISITI E CONDIZIONI PER GLI ISCRITTI ENPAPI

1. Iscrizione attiva all’Ente alla data di entrata in vigore del D.L. n. 50/2022, ovvero al 18 maggio 2022

2. Reddito complessivo anno 2021 non superiore a 35.000 euro (si fa riferimento al concetto di reddito complessivo e non a quello da lavoro autonomo e viene chiarito nel decreto che con riferimento al requisito reddituale, dal computo del reddito personale assoggettabile ad IRPEF, al netto dei contributi previdenziali ed assistenziali, sono esclusi: i trattamenti di fine rapporto comunque denominati, il reddito della casa di abitazione e le competenze arretrate sottoposte a tassazione separata)

3. Aver effettuato, entro la data del 18 maggio 2022, almeno un versamento, totale o parziale, per la contribuzione dovuta, con competenza a decorrere dall’anno 2020; tale requisito non si applica ai contribuenti per i quali non risultano scadenze ordinarie di pagamento entro la data sempre del 18 maggio 2022

4. Non aver percepito i bonus previsti dall’art. 31 (Indennità una tantum per i lavoratori dipendenti) e 32 (Indennità una tantum per pensionati e altre categorie di soggetti) del D.L. n. 50/2022

5. Non essere titolari di pensione

MODALITÀ DI PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA

La domanda per l’ottenimento dell’indennità deve essere presentata all’Ente, esclusivamente in via telematica, tramite la sezione dedicata attiva all’interno dell’Area Riservata, denominata “Indennità 200 euro”.

La sezione “Indennità 200 euro” è la medesima sia per la richiesta dell’indennità pari ad euro 350 sia per la richiesta dell’indennità pari ad euro 200: il riconoscimento dell’importo verrà valutato automaticamente in base alla fascia reddituale indicata nella compilazione del form.

Si precisa che qualora il soggetto interessato sia iscritto contemporaneamente a una delle gestioni previdenziali dell’Istituto nazionale della previdenza sociale (INPS) e ad ENPAPI, l’istanza dovrà essere presentata esclusivamente all’INPS.

TERMINI DI PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA

Sarà possibile presentare la domanda per il riconoscimento dell’indennità una tantum dalle ore 12.00 del 26 settembre 2022 al 30 novembre 2022.

Alla domanda è necessario allegare:
– Documento d’identità in corso di validità
– Codice Fiscale

MODALITÀ DI EROGAZIONE

L’Ente procederà secondo l’ordine cronologico delle domande presentate e accolte.

Nel caso in cui, in esito ai controlli, ENPAPI non riscontri la sussistenza dei requisiti, avvierà una procedura di recupero nei confronti del soggetto che ha usufruito indebitamente dell’indennità.

EVENTO FORMATIVO 3 CREDITI ECM: 27/10/2022 CATANZARO

Vi invitiamo al prossimo incontro formativo, con rilascio di 3 crediti ECM, che si terrà il 27/10/2022, dalle ore 14.45 alle ore 18.00, presso la Sala Convegni dell’OPI di CATANZARO, Viale Lucrezia della Valle 55.

Nel corso dell’incontro sarà possibile – previa prenotazione – verificare la propria posizione con il personale dell’Ente.

Consulta il programma e iscriviti!

MODELLO UNI/2022 – AGGIORNAMENTO TERMINE

A seguito del disservizio tecnico che ha interessato l’Area Riservata, il Consiglio di Amministrazione ha deliberato – nella riunione odierna – di considerare nei termini i Modelli presentati entro il 15 settembre 2022.

Per maggiori informazioni consultare la sezione informativa.

MODELLO UNI/2022 – QUALE ALIQUOTA CONTRIBUTIVA SCEGLIERE DURANTE LA COMPILAZIONE?

Il contributo soggettivo versato annualmente all’Ente si calcola applicando l’aliquota indicata durante la compilazione del Modello UNI al reddito netto professionale.

È possibile, quindi, in fase di trasmissione del dato, decidere quanto versare, mantenendo l’aliquota proposta del 23% oppure diminuendola – trascinando il cursore – sino al 16%, che è l’aliquota minima obbligatoria prevista dal Regolamento.

Con una contribuzione maggiore si avrà una pensione più alta e un maggior risparmio fiscale.

Per maggiori informazioni consultare la sezione informativa del sito.

MODELLO UNI/2022 – RETTIFICA DEI DATI REDDITUALI O DELL’ALIQUOTA CONTRIBUTIVA IN CASO DI ERRORE

In caso di errore, è possibile annullare la dichiarazione inserita ed effettuare nuovamente la procedura di presentazione.
L’ultima dichiarazione trasmessa sovrascriverà e annullerà la precedente.
In questo caso, però, l’aggiornamento della posizione non avverrà in tempo reale ma solo dopo la lavorazione da parte degli Uffici.

Per maggiori informazioni consultare la sezione informativa del sito.

MODELLO UNI/2022 – COMUNICAZIONE DEI REDDITI ANNO 2021

È attiva nell’Area Riservata la sezione per la dichiarazione telematica obbligatoria dei redditi definitivi 2021.

La comunicazione annuale dei dati reddituali (Modello UNI/2022) deve essere effettuata esclusivamente in via telematica attraverso l’Area Riservata, entro il 10 settembre 2022, anche nel caso in cui le dichiarazioni fiscali di riferimento non siano state presentate o contengano importi pari a zero o negativi.

Dovranno essere dichiarati gli importi del Reddito professionale e del Volume d’affari/Corrispettivi lordi relativi ad attività infermieristica, prodotti nell’anno 2021 con Partita IVA individuale, ovvero attraverso la partecipazione in studi associati/società tra professionisti.

La compilazione della dichiarazione telematica deve essere effettuata dall’area riservata, nella sezione “Modello UNI”, seguendo la procedura guidata, al termine della quale sarà possibile scaricare la ricevuta di presentazione, disponibile anche nella sezione “Dichiarazioni Annuali”, dopo aver completato l’inserimento.

In caso di errore, è possibile annullare la dichiarazione inserita ed effettuare nuovamente la procedura di presentazione. L’ultima dichiarazione trasmessa sovrascrive e annulla la precedente.

L’acquisizione della dichiarazione obbligatoria del reddito 2021 consentirà al sistema informativo di determinare – entro circa 48 ore dall’inserimento – il saldo contributivo del medesimo anno (scadenza 10 dicembre 2022), attraverso l’applicazione della percentuale contributiva selezionata in fase di compilazione.

I dati comunicati e la percentuale selezionata sono consultabili scaricando la ricevuta di presentazione nella sezione “Dichiarazioni Annuali”.

Coloro che abbiano effettuato l’iscrizione all’Ente nel corso dell’anno 2022 non devono effettuare la presentazione del Modello UNI/2022, non avendo svolto la libera professione nello scorso anno.

MODELLO UNI/2022 – QUALE ALIQUOTA CONTRIBUTIVA SCEGLIERE DURANTE LA COMPILAZIONE?

MODELLO UNI/2022 – RETTIFICA DEI DATI REDDITUALI O DELL’ALIQUOTA CONTRIBUTIVA IN CASO DI ERRORE

Istruzioni Modello UNI_2022_redditi 2021

CONSULTA IL VIDEO ILLUSTRATIVO


AGGIORNAMENTO DEL 16/09/2022

A seguito del disservizio tecnico che ha interessato l’Area Riservata, il Consiglio di Amministrazione ha deliberato – nella riunione odierna – di considerare nei termini i Modelli presentati entro il 15 settembre 2022.

 

REVISIONE DEI TERMINI DI PAGAMENTO DEI CONTRIBUTI DOVUTI

Al fine di rendere più chiaro e trasparente il processo di determinazione delle rate di acconto e conguaglio, si rammenta che gli Organi, ad inizio anno, hanno deliberato alcune modifiche sulla tempistica e sulla modalità di versamento della contribuzione. Guarda il video!

 

ENPAPI (IN)FORMA – EVENTI FORMATIVI SUL TERRITORIO

Eventi in programma:

– TRENTO 07/07/2022

– VERONA 08/07/2022

Per iscrizione e programma degli eventi CLICCA QUI